Martedì, 07 Lug 2020
 
 
S&P - Ferrari, c'è l'accordo, comprano gli spagnoli

 

Soler & Palau

Ferrari, c'è l'accordo, comprano gli spagnoli

Ferrari, c'è l'accordo, comprano gli spagnoli Soler & Palau

 

Sindacati fiduciosi in attesa del nuovo piano industriale. L'azienda di ventilatori acquisita da Soler & Palau. L'ad Dal Santo: « Cessione all'insegna della continuità»

ARZIGNANO - Parla spagnolo la nuova proprietà del Gruppo F.lli Ferrari Ventilatori di Arzignano. Nei giorni scorsi infatti è stato firmato l'accordo per l'acquisizione del totale pacchetto azionario dell'azienda da parte del gruppo internazionale Soler & Palau, azienda globale leader nella ventilazione, con quartier generale a Barcellona e filiali produttive e di vendita nei cinque continenti. Non si tratta di una cessione legata a motivazioni economiche - hanno precisato proprietà e dirigenza - ma di un passaggio all'insegna della continuità e un'occasione per la storica azienda di Arzignano, avviata agli inizi degli anni Sessanta dai fratelli Ferrari, per nuove sfide anche nel mercato internazionale.

Il Gruppo Ferrari Ventilatori, che di cui fa parte anche la DLP, ha complessivamente 180 lavoratori per lo più di Arzignano e comuni limitrofi, e ha chiuso il 2015 con un fatturato superiore ai 32 milioni di euro. Ed entra a far parte di un gruppo che conta oltre 4600 dipendenti e un fatturato consolidato di oltre 600 milioni di euro.«In attesa di conoscere titolarità e intenzioni rispetto al piano industriale, la cosa che ci rassicura, se confermata, è che il gruppo spagnolo ha acquisito anche i capannoni - dice Carmine Battipaglia della Fim Cisl Vicenza - e questo significa che oltre a continuare a produrre ventilatori Ferrari, lo faranno in Italia, con salvaguardia dell'occupazione».

Un passaggio di proprietà arrivato dopo mesi di trattative. «Non ci saranno comunque cambiamenti e i posti di lavoro sono garantiti - spiega Livio Dal Santo, confermato presidente e amministratore delegato del gruppo Fratelli Ferrari Ventilatori - qui ci sono professionalità riconosciute».In questi giorni nelle bacheche dell'azienda nella sede di S. Zeno Luigi Ferrari, figlio del fondatore Antonio, ha voluto ringraziare con una lettera aperta i dipendenti del gruppo arzignanese. «Con la cessione si è voltato pagina - scrive Luigi Ferrari - ma sono sereno, sicuro che le radici del fondatore papà Antonio continueranno a crescere e dare i loro frutti sulla base dei valori che da sempre la contraddistinguono. L'azienda non era soltanto di Antonio Ferrari ma di tutte i quelli che l'hanno composta e l'hanno fatta grande.

Tratto da: https://www.cislveneto.it/Rassegna-stampa-Veneto/Ferrari-c-e-l-accordo-Comprano-gli-spagnoli